Variabili a stringa

From Apache OpenOffice Wiki
Jump to: navigation, search

Le stringhe, assieme ai valori numerici, formano i tipi di base più importanti di OpenOffice.org Basic. Una stringa è formata da una sequenza di singoli caratteri consecutivi. Il computer salva le stringhe internamente sotto forma di sequenze numeriche in cui ciascun numero rappresenta un carattere specifico.

Da un set di caratteri ASCII a Unicode

I set di caratteri abbinano i caratteri di una stringa al codice corrispondente (numeri e caratteri) in una tabella che descrive come il computer dovrà visualizzare la stringa.

Il set di caratteri ASCII

Il set di caratteri ASCII è un set di codici che rappresenta numeri, caratteri e simboli speciali con un byte. I codici ASCII da 0 a 127 corrispondono all'alfabeto e ai simboli più comuni (punti, parentesi e virgole), nonché ad alcuni codici di controllo speciali per schermo e stampante. Il set di caratteri ASCII è generalmente utilizzato come formato standard per il trasferimento dei dati di testo tra computer.

Questo set di caratteri non include tuttavia una serie di caratteri speciali utilizzati in Europa, quali â, ä e î, nonché altri formati quali ad esempio l'alfabeto cirillico.

Il set di caratteri ANSI

Microsoft ha basato Windows sul set di caratteri ANSI (American National Standards Institute), che si è gradualmente ampliato fino ad includere i caratteri mancanti dal set ASCII.

Tabelle codici

Il set di caratteri ISO 8859 rappresenta uno standard internazionale. I primi 128 caratteri del set di caratteri ISO corrispondono al set di caratteri ASCII. Lo standard ISO introduce però nuovi set di caratteri (tabelle codici) così da poter visualizzare correttamente un numero maggiore di lingue. In questo modo, tuttavia, lo stesso valore di carattere può rappresentare caratteri diversi nelle diverse lingue.

Unicode

Unicode utilizza quattro byte per ogni carattere e combina set di caratteri diversi per creare uno standard in grado di rappresentare il più ampio numero di lingue del mondo. La versione 2.0 di Unicode è ora supportata da molti programmi, compresi OpenOffice.org e OpenOffice.org Basic.

Variabili a stringa

OpenOffice.org Basic salva le stringhe come variabili a stringa in Unicode. Una variabile a stringa può memorizzare fino a 65535 caratteri. OpenOffice.org Basic salva internamente il valore Unicode associato a ogni carattere. La memoria operativa necessaria per una variabile a stringa dipende dalla lunghezza della stringa stessa.

Esempio di dichiarazione di una variabile a stringa:

Dim Variable As String

Ma potete scrivere la stessa dichiarazione anche come:

Dim Variable$
Documentation note.png Quando eseguite il porting delle applicazioni in VBA, accertatevi che venga osservata la lunghezza massima consentita della stringa in OpenOffice.org Basic (65535 caratteri).

Indicazione delle stringhe esplicite

Per assegnare una stringa esplicita a una variabile a stringa, racchiudete la stringa tra virgolette (").

Dim MyString As String
MyString = " This is a test"

Per dividere una stringa su due righe, aggiungete un segno più (+) alla fine della prima riga:

Dim MyString As String
MyString =   "This string is so long that it " + _
             "has been split over two lines."

Per includere le virgolette (") in una stringa, inseritele due volte nel punto pertinente:

Dim MyString As String
MyString = "a ""-quotation mark."    ' produces a "-quotation mark
Content on this page is licensed under the Public Documentation License (PDL).
Personal tools